SOLUZIONI INNOVATIVE

  1. Revisione, integrazione, ampliamento e utilizzo della rete wi-fi di Istituto attraverso l'azione #2 del PNSD attraverso progetti PON. (quest'anno abbiamo avuto problemi con la rete wi-fi, non ancora del tutto risolti)
  2. Revisione e utilizzo degli ambienti di apprendimento digitali creati mediante la partecipazione all'azione #4 del PNSD con attuazione del Progetto PON se la candidatura verrà successivamente accettata dal MIUR. (allestimento aula 3.0)
  3. Ricognizione della dotazione tecnologica di Istituto e sua eventuale integrazione / revisione (contratto di assistenza e manutenzione: azione ancora in corso)
  4. Utilizzo dei Tablet in possesso della scuola in alcune classi per le attività didattiche. (scuola primaria Bivio Pratole: aula 3.0)
  5. Creazione di un repository d'istituto per discipline d'insegnamento e aree tematiche per la condivisione del materiale prodotto. (sito web)
  6. Aggiornamento dei curricola verticali per la costruzione di competenze digitali, soprattutto trasversali o calati nelle discipline (progetto curricolare verticale sul pensiero computazionale e codig)
  7. Aggiornamento del curricolo di Tecnologia nella scuola. (cfr. azione #18 del PNSD) (no)
  8. Sviluppo del pensiero computazionale. (ok)
  9. Ricognizione dell'eventualità di nuovi acquisti. (ok)
  10. Individuazione e richiesta di possibili finanziamenti per incrementare le attrezzature in dotazione alla scuola. (partecipazione a bandi nazionali. Autorizzazione Bando Atelier Creativi)
  11. Selezione e presentazione di contenuti digitali di qualità, riuso e condivisione di contenuti didattici siti dedicati, App, Webware, Software e Cloud per la didattica (sito web)
  12. strumenti di condivisione, di repository, di documenti, forum, blog e classi virtuali. (sito web)
  13. La cittadinanza digitale (partecipazione al bando PON)
  14. Creazione di aule 2.0 o 3.0 (ok)
  15. In esecuzione del decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca dell'11 marzo 2016, prot. N. 157, partecipazione al bando Curricoli Digitali (azione #15 del PNSD) in rete con le istituzioni appartenenti alla Rete Lisaca, al fine di creare, sperimentare e mettere a disposizione di tutte le scuole un nuovo curricolo didattico innovativo, strutturato, aperto e in grado di coinvolgere la comunità scolastica allargata. (ok)
  16. Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali sulla base delle azioni del PNSD (ok)
  1. Accesso ad Internet wireless/LAN per tutto il personale della scuola.
  2. Aggiornamento del repository d'istituto per discipline d'insegnamento e aree tematiche per la condivisione del materiale prodotto.
  3. Creazione di repository disciplinari di video per la didattica auto-prodotti e/o selezionati a cura della comunità docenti.
  4. Sviluppo di attività di alfabetizzazione civica del cittadino digitale.
  5. Attività rivolte allo sviluppo competenze dell'area computazionale degli alunni.
  6. Diffusione dell'utilizzo del coding nella didattica (linguaggio Scratch).
  7. Attivazione di un Canale Youtube per la raccolta di video delle attività svolte nella scuola.
  8. sperimentazione di nuove soluzioni digitali hardware e software.
  9. creazione di webinar (hangout) per le attività di recupero.
  10. Attivazione di postazioni per la connessione ad Internet a disposizione delle famiglie per il disbrigo di pratiche amministrative.
  11. Stimolare e diffondere la didattica project-based.
  12. Costruire curricola verticali per le competenze digitali, soprattutto trasversali o calati nelle discipline.
  13. Ricognizione dell'eventualità di nuovi acquisti.
  14. Individuazione e richiesta di possibili finanziamenti per incrementare le attrezzature in dotazione alla scuola.
  15. Partecipazione ai bandi sulla base delle azioni del PNSD.
  16. La cittadinanza digitale
  17. Autorevolezza e qualità dell'informazione.
  18. Creazione di aule 2.0 o 3.0.

.

  1. Accesso ad Internet wireless/LAN per tutto il personale della scuola.
  2. Creazione di un laboratorio mobile sfruttando oltre alla tecnologia già in dotazione della scuola, la tecnologia in possesso degli alunni e docenti.
  3. Aggiornamento del repository d'istituto per discipline d'insegnamento e aree tematiche per la condivisione del materiale prodotto.
  4. Implementazione di repository disciplinari di video per la didattica auto-prodotti e/o selezionati a cura della comunità docenti.
  5. Potenziamento dell'utilizzo del coding con software dedicati (Scratch - Scratch 4 Arduino),
  6. Utilizzo di classi virtuali ( comunity, classroom)
  7. Produzione percorsi didattici disciplinari e interdisciplinari con particolare riferimento agli alunni BES
  8. Realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento per la didattica digitale integrata con l'utilizzo di nuove metodologie: webquest, EAS, flipped classroom, BYOD, eTwinning.
  9. Sperimentazione di soluzioni digitali hardware e software sempre più innovative e condivisione delle esperienze
  10. Realizzazione di biblioteche scolastiche come ambienti mediali
  11. creazione di webinar (hangout) per le attività di recupero Collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali di pratica e di ricerca.
  12. Creazione di aule 2.0 o 3.0
  13. Ricognizione dell'eventualità di nuovi acquisti.
  14. Individuazione e richiesta di possibili finanziamenti per incrementare le attrezzature in dotazione alla scuola.
  15. Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali sulla base delle azioni del PNSD